Taranto: la Guardia di Finanza contrasta il gioco d’azzardo, sequestrati 22 apparecchi elettronici illegali

164 Visite

Nell’ambito del contrasto al gioco illegale la Guardia di finanza di Taranto ha sequestrato 22 apparecchiature elettroniche da gioco, tra videopoker, video lottery e totem, risultate non collegate alla rete telematica dei monopoli di Stato o perché messe in esercizio da parte di soggetti giuridici non autorizzati allo svolgimento di tale attività.

Sono state segnalate alle autorità competenti 11 persone sprovviste delle autorizzazioni amministrative o perché avrebbero consentito l’utilizzo dei videopoker anche a minorenni.

Sono state contestate sanzioni amministrative per un importo di quasi 120mila euro in relazione all’abusiva messa in esercizio degli apparecchi elettronici da gioco, tra i quali alcuni totem. Si tratta di apparecchi terminali collegati al web che consentono ai clienti di usufruire illecitamente di piattaforme di gioco online. Inoltre, sono stati avviati accertamenti finalizzati alla determinazione delle basi imponibili sottratte a tassazione ai fini dell’imposta unica sui concorsi pronostici e sulle scommesse e ai fini del prelievo unico erariale.

Promo