Giochi del Mediterraneo, FdI: “Emiliano cerca lo scontro con il Governo Meloni anche a costo di mettere anche a rischio l’evento”

192 Visite

La dichiarazione del capogruppo di Fratelli d’Italia Francesco Ventola, a nome dell’intero Gruppo consiliare:


«I Giochi del Mediterraneo a Taranto non sono l’evento di Emiliano-Sannicandro-Melucci sono l’evento sportivo internazionale che il 2026 porterà la Puglia, alla ribalta non solo nazionale, ma internazionale. In quel ‘mediterraneo’ tutti dobbiamo remare dalla stessa parte e, invece, la sensazione è che fino a quando al Governo vi erano Conte o Draghi i ritardi, le mancate erogazioni di fondi stanziate e mai arrivate sul territorio per il Comitato non erano un problema. Da quando al Governo c’è il presidente Giorgia Meloni e il centrodestra le colpe sono tutte in capo a loro che per altro sono in carica da soli 5 mesi, mentre – è bene ricordare – il comitato organizzatore opera dall’agosto 2019
».

«L’invito, quindi, che Fratelli d’Italia rivolge al governo regionale è quello di non strumentalizzare politicamente tutta l’operazione. Lo diciamo perché la sensazione è quella che il presidente Emiliano, in cerca di visibilità, preferisce, invece, ingaggiare una continua lotta con il Governo Meloni piuttosto che cercare la soluzione dei problemi. Insomma, preferisce avvelenare i pozzi del dialogo per scaricare le sue responsabilità.
Mettiamoci al lavoro tutti, ognuno per la propria parte. Taranto ha bisogno di collaborazione e sinergia non di eterni scontri e campagne elettorali
».

News dal Network

Promo