Scuola, in Puglia le lezioni di agrididattica

54 Visite

Riprende nelle scuole pugliesi l’agrididattica in classe e in fattoria, il progetto di educazione alimentare e ambientale – voluto da Coldiretti e realizzato con la collaborazione dell’ufficio scolastico regionale – proposto a tutte le scuole di ogni ordine e grado in Puglia, regione in cui “il 37% dei bambini è obeso o in sovrappeso – ricorda Coldiretti Puglia – l’11,1% mangia frutta meno di una volta a settimana o mai e solo il 39,8% dei bambini consuma una merenda adeguata di metà mattina.

«L’ufficio scolastico della Puglia, sensibile ai temi della sana e corretta alimentazione, ha invitato gli istituti scolastici di ogni ordine e grado ad aderire al nostro percorso formativo che consente l’integrazione tra le lezioni di educazione alimentare in classe con attività esperienziali complementari come le visite nelle fattorie didattiche, nei mercati di Campagna Amica e negli orti urbani», annuncia Maddalena Rignanese Rinaldi, responsabile regionale di Donne Coldiretti. L’obiettivo è culturale e consiste nel tentare di cambiare abitudini di consumo sbagliate, formando consumatori consapevoli sui principi della sana alimentazione e della stagionalità dei prodotti.

«I percorsi virtuosi sull’approvvigionamento delle mense scolastiche con il cibo a Km0 dovranno diventare prioritari alla ripresa dell’attività didattica in presenza. Il 71% dei genitori ritiene che le mense dovrebbero offrire i cibi più sani per educare le nuove generazioni dal punto di vista alimentare mentre solo il 12 per cento ritiene che dovrebbero essere serviti i piatti che piacciono di più», aggiunge Rignanese Rinaldi. Coldiretti sollecita a privilegiare negli appalti delle mense scolastiche i cibi locali e a km 0 che valorizzino le realtà produttive locali e riducano i troppi passaggi intermedi dietro i quali più elevato è il rischio di frodi e sofisticazioni, valorizzando i fondamenti della dieta mediterranea e ricostruire il legame che unisce i prodotti dell’agricoltura con i cibi consumati ogni giorno e fermare il consumo del cibo spazzatura.

Promo