Fine-vita: il consiglio regionale ha deliberato che il Comitato etico nel Policlinico sarà l’organo competente

37 Visite

La Regione Puglia ha deliberato sul “fine vita” stabilendo che il Comitato etico nel Policlinico di Bari sarà l’organo territorialmente competente a rendere il parere qualora dovessero esserci richieste di suicidio medicalmente assistito.

Lo annuncia la Regione. Nella delibera viene stabilito che le strutture sanitarie pugliesi, che sono tenute a dare attuazione in tutti i suoi punti alla sentenza della Consulta, dovranno «assicurare alle persone in condizioni corrispondenti a quelle enucleate dalla Corte costituzionale» l’accesso alle procedure di suicidio medicalmente assistito «alle condizioni e modalità stabilite dalla medesima Corte».

«Le aziende sanitarie – spiega la Regione Puglia – sono tenute anche a dare ampia diffusione alla deliberazione regionale approvata oggi, nonché a fornire tutti i chiarimenti necessari a pazienti, familiari, associazioni e chiunque abbia interesse». Non è stabilito però un tempo massimo entro il quale il Comitato dovrà decidere caso per caso, come chiedeva l’associazione Coscioni.

«Il Comitato etico individuato – aggiungono dalla Regione – appositamente per il “fine vita”, dovrà esprimersi nel più breve tempo possibile al fine di evitare le sofferenze fisiche e psicologiche dei pazienti».

Promo