Rugby: dal Senegal alle nazionali Fir, la ‘storia di Papu’

51 Visite

 Lo sport come strumento di riscatto e realizzazione: la società pugliese Trepuzzi Rugby ha diffuso una nota per salutare con soddisfazione la convocazione dell’atleta senegalese Fall Papa, cresciuto nel club salentino, per uno stage con le selezioni giovanili della Federazione Italia Rugby.

«Dal Senegal alle giovanili del Trepuzzi Rugby, fino all’approdo all’Acquacetosa di Roma per uno stage di tre giorni con la Federazione Italiana Rugby. Potremmo riassumere così – scrive la società salentina – la storia di ‘Papu’, all’anagrafe Fall Papa, sedicenne senegalese da circa dieci anni in Italia con la sua famiglia». «Una storia felice – si legge ancora – perfetto esempio di accoglienza e integrazione. Il raduno nazionale con la Fir, però, non è l’approdo naturale di un percorso lineare».

«Cambiare nazione e stile di vita, in giovane età non sempre è facile. Papu ha dovuto adattarsi e adeguarsi, non senza difficoltà, e probabilmente il rugby lo sta aiutando a trovare il giusto equilibrio che potrà permettergli di realizzarsi nello sport e nella vita privata».

Il Trepuzzi Rugby evidenzia che, «del resto, l’obiettivo principale è proprio quello di collaborare con le famiglie dei tesserati e con le istituzioni, al fine di creare una sinergia che aiuti i ragazzi a crescere in un ambiente sano e a realizzare i propri sogni».

Promo