Di Gregorio (Pd): per sbloccare le risorse per l’ospedale san Cataldo, chiesta una verifica al ministero della Salute

61 Visite

 Dichiarazione del consigliere regionale e vicepresidente della Commissione Sanità, Vincenzo Di Gregorio (PD).

«Accolta una mia proposta per sbloccare le risorse destinate all’Ospedale San Cataldo di Taranto. Le Commissioni Bilancio e Sanità della Regione Puglia, infatti, chiederanno congiuntamente un incontro con il Ministero della Salute in ordine allo stato della procedura di erogazione dei 105 milioni di euro (ex art. 20 delibera Cipe), destinati all’acquisto di arredi e attrezzature dell’Ospedale San Cataldo di Taranto.

Ringrazio il presidente Amati per aver accolto la richiesta che ho avanzato durante la riunione odierna della I Commissione Bilancio e condivido la necessità di fare squadra sulla vicenda San Cataldo superando le divisioni tra maggioranza e opposizione.

Deve essere impegno comune, infatti, quello di evitare che il cantiere del San Cataldo si blocchi. L’Asl di Taranto ha già bandito gare per 42milioni di euro e ora, in assenza della necessaria disponibilità di cassa, i bandi giunti a conclusione rischiano di non potere essere aggiudicati con conseguente sospensione dei lavori. Un’altra possibilità che valuteremo è quella che la Regione Puglia possa anticipare le somme necessarie in attesa del finanziamento ministeriale. Questa ipotesi sarà esaminata in una delle prossime sedute della I Commissione alla presenza dell’assessore Piemontese, oggi assente».

Promo