Turco e Donno (M5S) sull”Ex Ilva: la libertà di stampa è un diritto costituzionale

68 Visite

«La libertà di stampa è un diritto costituzionale, che tutti noi abbiamo il dovere di difendere, purché sempre nel rispetto della verità dei fatti e nei limiti del diritto di riservatezza altrui. Per questo esprimiamo piena solidarietà a Gad Lerner del Fatto Quotidiano e a Domenico Palmiotti del Nuovo Quotidiano di Puglia per essere stati oggetto recentemente di censure e possibili querele, in merito ad alcune ricostruzioni relative alle dinamiche dell”impianto siderurgico ex Ilva e ai conseguenti rapporti interni a Confindustria Taranto».

Lo dicono in una nota congiunta il senatore Mario Turco, vicepresidente del Movimento 5 stelle, e Leonardo Donno, deputato e coordinatore regionale M5S Puglia.

«Allo stesso tempo, il M5S – proseguono Turco e Donno – rivendica libertà di manifestare contro la decisione del governo Meloni di ripristinare lo scudo penale. Libertà quest”ultima che non è stata possibile esercitare pienamente nella manifestazione indetta a Roma dalle sigle sindacati Fiom, Uilm e Usb, lo scorso 11 gennaio. Ci auguriamo che questo non accada prossimamente sia per la manifestazione del 19 gennaio, sempre a Roma davanti al Ministero delle Imprese e del Made in Italy, sia per il presidio dinanzi alla Prefettura di Taranto, del 17 gennaio, organizzato da diverse associazioni ambientaliste. Ci auguriamo che sulla complessa questione ex Ilva tutti gli stakeholder possano sempre esprimere opinioni e sensibilità anche se diverse», concludono.

Promo