Sicurezza sui treni: potenziata l’attività di controllo su merci e persone, in stazione e sui treni

74 Visite

 Sono 215.162 le persone controllate dagli agenti della polizia ferroviaria Puglia, Basilicata e Molise lo scorso anno con un aumento di poco meno del 3 per cento rispetto all’anno precedente. Le persone arrestate sono 30 mentre sono 238 gli indagati. Lo rende noto il compartimento interregionale evidenziando, nel report di fine anno, che sono stati sequestrati più di 630 grammi di droga, 4 armi da taglio e una da fuoco.

A bordo dei treni sono state impiegate quasi mille pattuglie e quasi 8.500 in stazione e sono stati monitorati 1.423 convogli ferroviari. Sono stati predisposti 488 servizi antiborseggio in abiti civili, sia negli scali che sui treni. Le attività di prevenzione sono state incentivate con un aumento delle giornate straordinarie di controllo del territorio per un totale di 43 operazioni organizzate dal servizio polizia ferroviaria in ambito nazionale: 13 “Stazioni Sicure”, per il contrasto delle attività illecite maggiormente ricorrenti in ambito ferroviario, 12 “RailSafe Day”, volte a prevenire comportamenti impropri o anomali, spesso causa di investimenti, 12 “Oro Rosso”, per il contrasto dei furti di rame (che ha permesso il recupero di 12 chili di rame) e due “Action Week”, finalizzate al potenziamento dei controlli di sicurezza in relazione ai trasporti in ambito ferroviario di merci pericolose.

Gli operatori della Polfer hanno partecipato alle 4 “Rail Action day” e a una “Action Week”, organizzate dall’associazione Railpol di cui fanno parte le polizie ferroviarie e dei trasporti dell’area europea, per contrastare i fenomeni criminosi maggiormente diffusi in ambito ferroviario e prevenire possibili azioni terroristiche o eversive.

Nell’ambito dei controlli ai trasporti di merci pericolose, sono state effettuate verifiche su circa 24 carri cisterna ferroviari, italiani e stranieri con tre irregolarità riscontrate. Nel 2022 gli agenti della polizia ferroviaria hanno rintracciato circa 52 persone scomparse, di cui circa 39 minori.

Sono stati oltre 2.200 gli studenti raggiunti nel corso dell’anno, nell’ambito del progetto di educazione alla legalità, “Train…to be cool”, realizzato in collaborazione con il Miur e con il supporto scientifico della facoltà di Medicina e Psicologia dell’Università di Roma La Sapienza.

Promo