Pesca: operativo regolamento Ue che conferma fino al 2025 taglia minima vongole a 22 mm

99 Visite

Pubblicato oggi sulla Gazzetta ufficiale dell’Unione europea il Regolamento delegato (Ue) 2022/2587 della commissione del 18 agosto 2022 che conferma la taglia minima della vongola di mare (Venus spp.) a 22 mm nelle acque territoriali italiane fino al 31 dicembre 2025. Vinta ancora una volta l’opposizione non perfettamente “leale” registrata in campo europeo da parte di uno Stato membro. Ne dà notizia Paolo Tiozzo a nome dell’Alleanza delle Cooperative Italiane.

«Si tratta di una misura introdotta dal 2017 sulla base di una complessa procedura fortemente voluta dalla categoria –dichiara Tiozzo– e sostenuta convintamente dal Governo italiano che ha raccolto e condiviso da subito la proposta avanzata dall’Alleanza delle Cooperative».

Sia il consiglio consultivo per il Mar Mediterraneo (Medac) che lo Stecf (Comitato Tecnico Scientifico ed Economico della Pesca) hanno confermato negli anni, e anche nel 2022, la piena sostenibilità della misura. Sulla base di queste valutazioni, la Commissione europea ha quindi ritenuto sussistere le condizioni per un’ulteriore proroga triennale, fino al 31 dicembre 2025.

«Il risultato odierno – prosegue Tiozzo – è la riprova della concreta possibilità di ottenere risultati positivi per le marinerie pur nel quadro di una disciplina europea molto articolata tesa a coniugare i vari aspetti della sostenibilità, interpretata in maniera non sempre equilibrata, lungo il cui percorso si scontrano in maniera talvolta poco ‘leale’ le differenti posizioni dei vari Stati membri».

Circostanza verificatasi anche in questo caso, durante l’esame del testo da parte del Parlamento europeo, che ha visto un Paese mediterraneo particolarmente agguerrito nel tentativo di bloccare una misura che, come ricordato, presentava tutti i crismi della sostenibilità. Tuttavia il “sistema Paese” ha dato dimostrazione ancora una volta che con il gioco di squadra ogni risultato è possibile.

«Buon anno nuovo a tutti, non solo ai pescatori di vongole», conclude Tiozzo.

Promo