Abbattimento degli edifici abusivi in Puglia: dalla Regione 95.000 euro per fondo rotazione

66 Visite

Ammonta a 95mila euro lo stanziamento approvato dalla giunta regionale pugliese per il fondo di rotazione in favore dei Comuni per l’abbattimento degli edifici abusivi.

È quanto deciso dall’esecutivo regionale nella riunione odierna. I criteri di priorità per la concessione di anticipazioni, per interventi di demolizione e ripristino dello stato dei luoghi di opere edilizie abusive, di nuova realizzazione o in ampliamento, riguardano, come previsto anche dagli accordi sottoscritti con le procure:

immobili di notevole impatto ambientale, costruiti su area demaniale o in zona sottoposta a vincolo paesaggistico, storico-architettonico, archeologico, sismico, idrogeologico o da Pai o in area naturale protetta, dando priorità agli immobili oggetto di sentenze divenute definitive di demolizione, con precedenza a quelli di più rilevanti dimensioni; immobili non stabilmente abitati dando priorità agli immobili oggetto di sentenze divenute definitive, con precedenza a quelli oggetto di lottizzazione abusiva e immobili adibiti ad attività commerciali e industriali, dando priorità agli immobili oggetto di sentenze divenute definitive, con precedenza a quelli di più rilevanti dimensioni.

Promo