Taranto: maxi sequestro di beni per oltre 400 mila euro ad un pregiudicato 46enne

123 Visite

 Beni per un valore complessivo di 400mila euro sono stati sequestrati dalla polizia di Stato a un uomo di 46 anni di Taranto che ora è in carcere perché considerato componente di un gruppo criminale dedito allo spaccio di sostanze stupefacenti, riciclaggio e altri gravi reati considerati dalla «attitudine a delinquere dimostrata sin da giovane età e che la maturità ha reso più spregiudicato e strutturato».

Il sequestro riguarda due autovetture, un autocarro, due motocicli, un ciclomotore, una ingente somma di denaro contante trovato a casa e la ditta gestita dal 46enne. Beni che, per gli investigatori, sono nella disponibilità diretta del 46enne e dei suoi familiari con cui avrebbe condiviso «interessi affaristico-criminali».

Gli inquirenti sostengono che alcuni componenti del nucleo famigliare avrebbero nascosto «ingenti somme di denaro per eludere eventuali controlli da parte delle forze dell”ordine nella sua abitazione».

Le indagini patrimoniali, svolte dalla divisione anticrimine della Questura in collaborazione con il servizio centrale anticrimine di Roma e coordinate dalla Dda di Lecce, si sono concentrate nel periodo compreso tra il 2009 e il 2021 evidenziando una sproporzione dei beni nella disponibilità dell”uomo rispetto alla capacità reddituale dello stesso e del relativo nucleo famigliare.

Promo