“Apulia Cinefestival Network”, online Avviso per manifestazioni di interesse per produzione festival, rassegne e premi cinematografici

63 Visite

La Fondazione Apulia Film Commission, d’intesa con il Dipartimento Turismo, Economia della Cultura, Valorizzazione del Territorio della Regione Puglia, ha pubblicato l’avviso “Apulia Cinefestival Network”, un’open call finalizzata ad effettuare una ricognizione utile a definire un “parco progetti” in materia di festival, rassegne e premi cinematografici e audiovisivi da realizzare in Puglia nel triennio 2023-2025.

L’avviso, consultabile sulla home page della Fondazione Apulia Film Commission, intende implementare le politiche di sviluppo del sistema regionale dell’audiovisivo, con particolare riferimento alle azioni di promozione della cultura cinematografica, nel più ampio obiettivo di potenziamento dell’offerta culturale e dell’audience development.

“La presentazione di questo avviso ci permette di raggiungere due obiettivi fondamentali per l”intero comparto cinematografico: favorire la programmazione dei Festival per i prossimi tre anni, prevedendo tempistiche certe e sostenere la domanda culturale attraverso la formazione del pubblico. – il commento di Grazia Di Bari, consigliera delegata alle Politiche Culturali, Patrimonio Materiale e Immateriale e Valorizzazione dei Borghi – In un periodo come quello che stiamo affrontando, a causa degli effetti negativi della guerra in Ucraina che impattano direttamente sui costi energetici, sento la responsabilità di dare risposte concrete per evitare la perdita di posti di lavoro”.

            L’intervento è rivolto a enti pubblici e privati, che potranno candidare, entro e non oltre il 31 gennaio 2023, progettualità per la produzione, organizzazione e promozione di iniziative che rispondono alle definizioni di festival, rassegne e premi cinematografici e audiovisivi. Le proposte verranno esaminate da una Commissione che ne valuterà la finanziabilità ed inclusione nel palinsesto unico dei festival pugliesi, il quale concorrerà attivamente alla ripartenza e al rilancio del sistema culturale e audiovisivo pugliese.

            “Anche per i festival e le rassegne cinematografiche pugliesi si apre la stagione della programmazione pluriennale che naturalmente dovrà risultare coerente con gli obiettivi strategici delle politiche regionali in materia di cultura, cinema e audiovisivo per il 2021-2027: qualità, reti integrate, innovazione, formazione del pubblico, sostenibilità ecologica. – ha dichiarato Aldo Patruno, Direttore del Dipartimento di Turismo, Economia della Cultura e Valorizzazione del Territorio della Regione Puglia – In tal senso i Festival pugliesi saranno la prima occasione per sperimentare i protocolli green che a breve diverranno obbligatori per tutti, con l’adozione dei CAM, i Criteri Ambientali Minimi. E’ uno degli strumenti – tra gli altri che dovremo mettere in campo – per affrontare la crisi del cinema e delle sale in particolare”.

“Freschezza e maturità: due condizioni apparentemente agli antipodi, ma, nei fatti, è quello che Regione Puglia e Apulia Film Commission cercano attraverso questa ricognizione che rappresenta un vero strumento di organizzazione dell’offerta. – ha aggiunto Antonio Parente, Direttore generale della Fondazione Apulia Film Commission, concludendo – Se da un lato, infatti, vogliamo sostenere nuovi progetti e nuove idee, dando quindi nuova linfa all’offerta cinematografica pugliese, dall’altra richiediamo, alle manifestazioni ormai radicate, di fare un passo in avanti attraverso un’attenta e puntuale programmazione che tenga in conto gli impatti economici e culturali sul territorio attraverso un meccanismo pubblico nuovo”.

L’Apulia Cinefestival Network si propone di rafforzare il brand Puglia, promuovendo location e bellezze di interesse storico, artistico e naturalistico del territorio, con il fine di consolidare l’identità culturale e creare sviluppo sociale ed economico.  

Promo