Sanità, Amati: “Assessorato non ha notizie su 88 programmi Asl per oltre 120 milioni. Da oggi ce ne occupiamo noi”

72 Visite

«Tre annualità, 2019-2020-2021, per 88 programmi sanitari assegnati generalmente alle Asl con delibera del 2021, con un impegno finanziario per oltre 120 milioni a valere su FSC 2020 e fondi Covid, su cui l’assessorato non è in grado di riferire nulla. E tutto questo, come riferito dall’assessore, per la mancanza di personale e per la cattiva abitudine di prevedere progetti a pioggia piuttosto che pochi e qualificanti. Tale scenario non può ovviamente lasciarci soddisfatti, per cui da oggi se ne occuperà la Commissione, chiamando in audizione gli enti attuatori così da conoscere gli esiti dei singoli programmi, le innovazioni apportate o le somme non utilizzate» Lo dichiara il Presidente della Commissione regionale Bilancio e programmazione Fabiano Amati.

«Di solito in sanità si lamenta la carenza di risorse ma spesso si perdono di vista quelle stanziate e non utilizzate. In realtà nella gestione della sanità serve maggiore organizzazione e controllo: due valori di efficenza spesso latitanti.  Nel caso di specie ci sono tutti gli ingredienti dell’inefficienza: disorganizzazione, mancato controllo, corsa alla spesa quando c’è da dividerla in mille rivoli e rallentamenti quando c’è da spenderla. Ma anche in questo caso proveremo a mettere ordine, pur assumendoci un impegno eccessivo rispetto alle nostre funzioni
».

Promo