Maltempo: Coldiretti conferma danni ingenti in Salento

88 Visite

Più di cento millimetri di pioggia caduti in poche ore in alcuni Comuni della provincia di Lecce e danni ingenti agli ortaggi invernali, alle patate, alle serre, mentre sono stati sferzati dalle tempeste di vento gli ulivi dei nuovi impianti di specie resistenti alla Xylella.

E” quanto emerge dai rilievi tecnici di Coldiretti Puglia dopo l”ondata di maltempo che si è verificata ieri in Salento con tombe d”aria e violenti piogge che hanno provocato gravi danni alle produzioni agricole. «Siamo di fronte – sottolinea la Coldiretti regionale – agli effetti del mix micidiale con i cambiamenti climatici ed il moltiplicarsi di eventi estremi che si abbattono su un territorio reso più fragile dall”abbandono forzato e dalla cementificazione che nelle campagne nell”ultimo decennio ha provocato danni per oltre 3 miliardi di euro, tra perdite della produzione agricola nazionale e danni alle strutture e alle infrastrutture».

«Per questo è da rivedere a fondo – aggiungono dall”associazione di categoria del settore agricolo – anche il meccanismo del ”Fondo di Solidarietà Nazionale” per le calamità naturali che, così com”è, non risponde più alla complessità, violenza e frequenza degli eventi calamitosi».

«Anche la gestione del rischio e le scelte in tema di assicurazioni in agricoltura vanno profondamente riviste perché – ritiene Coldiretti – incidono sulla redditività e sulla liquidità delle imprese agricole, insieme alla corretta programmazione e gestione aziendale» .

Promo