Ex Ilva, Casaimpresa Taranto: “rischi anche per nostro comparto”

60 Visite

«Acciaierie d”Italia decide improvvisamente di bloccare le attività delle aziende dell”appalto con il rischio che moltissimi lavoratori restino senza occupazione con conseguenze dolorosissime e preoccupanti sul piano sociale» –  lo dichiara Francesca Intermite, presidente di Casaimpresa Taranto – associazione aderente a Confesercenti – commentando la decisione dell”azienda di sospendere a partire da oggi le attività di 145 imprese appaltatrici dello stabilimento siderurgico di Taranto.

«Si parla di circa 2mila unità lavorative in bilico – aggiunge -, ne deriverà un processo di contrazione delle spese e ci attendiamo ulteriori riduzioni dei consumi in tutti i settori commerciali di Taranto e provincia». Per Intermite la situazione renderebbe «critico un momento già complicato». L”auspicio è che «Adi ritorni sui suoi passi ristabilendo gli equilibri e una corretta interlocuzione con il mondo politico e sindacale», conclude.

Promo