Audizione in commissione criminalità dei rappresentanti delle organizzazioni dei datori di lavoro

76 Visite

In Commissione di studio e inchiesta contro i fenomeni della criminalità organizzata si è svolta l’audizione, richiesta dal presidente Renato Perrini, delle organizzazioni Confcommercio, Confindustria e Confagricoltura, con riferimento al territorio provinciale di Lecce, Brindisi e Taranto per comprendere lo stato dell’arte della legalità nell’ambito delle loro attività e le eventuali iniziative già in atto. Nella prossima seduta sarà la volta dei rappresentanti delle province Bari, BAT e Foggia

Da parte dei rappresentanti delle organizzazioni datoriali è giunto l’appello a tenere alta l’attenzione sulle diverse problematiche che generano fragilità di ogni tipo, fino a diventare soggetti facilmente raggiungibili dalla criminalità. Prima fra tutte la problematica legata all’accesso al credito che per molte aziende determina la fine della loro attività, dinanzi alla necessità di far fronte alle conseguenze scaturite dalla crisi economica ed energetica. A queste bisogna aggiungere le crisi del settore agricolo e lattiero caseario, le cui aziende lavorano in perdita.  

Il tema trattato nella seduta odierna è stato considerato di ampio raggio, in considerazione della pluralità dei soggetti coinvolti, comprese le responsabilità che ricadono in capo ad alcuni enti della pubblica amministrazione, che ostacolano con atti propri la nascita di nuovi progetti e attività di notevole importanza per il periodo storico che si sta vivendo, solo per la mancanza di coraggio di dover scegliere, facendo così morire le imprese.  

L’invito che ha rivolto il presidente Renato Perrini alle associazioni presenti, di inviare una relazione dettagliata sulla base delle criticità evidenziate, è stato accolto dall’intera Commissione che si impegnerà ad addivenire alla realizzazione di iniziative e proposte legislative che possano essere d’aiuto al mondo imprenditoriale.

Promo