Puglia: assessore Regione Stea incompatibile per debito non pagato, Emiliano assume deleghe

74 Visite

Il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano ha avocato a sé le deleghe in materia di organizzazione, personale, contenzioso amministrativo che erano detenute dall”assessore Gianni Stea che peraltro è anche consigliere regionale (gruppo ‘Popolari con emiliano”).

Quest”ultimo nei giorni scorsi è stato dichiarato con una ordinanza del tribunale civile di Bari incompatibile con la carica di consigliere e assessore a causa di un debito, di circa 8 mila euro per bolli auto non pagati, con la stessa Regione non onorato nei tempi prescritti. Contro la sentenza Stea ha annunciato appello. Emiliano ha assunto la decisione “preso atto dell’ordinanza della prima sezione civile del Tribunale di Bari e dell”autosospensione temporanea da ogni funzione comunicata da Gianni Stea”.

Fino a quando quest”ultimo proporrà formalmente appello non sarà più assessore, in virtù della decisione di Emiliano. La legge gli consentirebbe al momento di rimanere consigliere. 

Promo