Tecnopolo, Mozione Stellato: “Regione solleciti Governo ad accelerare sulla realizzazione”

83 Visite

«Predisporre ogni utile iniziativa affinchè il Consiglio dei Ministri, per il tramite dei ministeri competenti, provveda con la massima celerità alla nomina degli organi direttivi della fondazione Tecnopolo del Mediterraneo». È in sintesi il contenuto della mozione con la quale Massimiliano Stellato ( Popolari con Emiliano), impegna la Giunta regionale  ad accelerare sull”operatività del Tecnopolo di Taranto.

«L”attivazione del Tecnopolo  – sostiene Stellato – realizzerebbe la nascita, su tutto il territorio pugliese, di una importante sede, nazionale ed internazionale, per lo sviluppo della conoscenza, della ricerca e del progresso tecnico-scientifico nel campo dell”utilizzo delle energie rinnovabili e dell”economia circolare. Ad oggi, purtroppo, l”istituto è rimasto solo sulla carta. Serve che il nuovo governo in carica riprenda subito in mano il dossier e   proceda alla nomina dei membri del consiglio di amministrazione, del segretario generale e componenti del comitato scientifico, dando seguito all”iter di costituzione dell”istituto».

Nel 2018, con la legge di bilancio – riporta la mozione – é stata istituita la Fondazione “Istituto di Ricerche Tecnopolo Mediterraneo per lo Sviluppo Sostenibile”, con sede a Taranto, e con Decreto del Presidente della Repubblica dell”11.09.2020 é stato approvato lo statuto della Fondazione alla quale è stato assegnato un fondo di nove milioni di euro  per il triennio 2019-2021.

«La fase di start del Tecnopolo del Mediterraneo»conclude Stellato –  «costituisce un momento importante di riscatto per il territorio.  Taranto ha la possibilità di diventare riferimento europeo nel campo dell”innovazione tecnologica “green”, e non solo, punto di sintesi tra la ricerca applicata e le reali esigenze delle imprese.
Fondazione, statuto e dotazione finanziaria del Tecnopolo hanno posto la prima pietra, ora serve dare concretezza ed attuazione al progetto, sollecitando i nuovi ministri già in carica, per evitare lungaggini e rinvii, sprecando altro tempo
».

Promo