Taranto, Ciro Miniero nuovo arcivescovo coadiutore

113 Visite

“Potrò fare tesoro della sua guida e del suo insegnamento durante i mesi a venire e per questo potrò avere uno sguardo più sereno nel prosieguo del lavoro apostolico” – è quanto dichiarato da monsignor Ciro Miniero, vescovo di Vallo della Lucania nominato oggi da Papa Francesco arcivescovo coadiutore di Taranto.

“La scelta di mons. Ciro Miniero come mio collaboratore e arcivescovo coadiutore – ha detto Santoro – sarà di grande aiuto nel servizio pastorale della nostra diocesi metropolitana”. La nomina di un coadiutore è stata espressamente richiesta dall”arcivescovo Filippo Santoro a seguito della sua nomina, avvenuta l”8 settembre dell”anno scorso a delegato speciale ai Memores Domini, associazione laica presente con iniziative missionarie in quattro continenti e prevalenza di presenze in Europa e Sud America. Santoro rimetterà l”incarico nelle mani del Santo Padre nel 2023, all”età di 75 anni.

Promo