Il contrasto al caporalato nelle cinque regioni meridionali: il contributo della Puglia per superare la piaga

71 Visite

 Giovedì 13 ottobre alle 15 la Regione Puglia sarà nei Cantieri Culturali alla Zisa a Palermo con l’Agorà della Condivisione per promuovere legalità a fronte dell’annoso fenomeno dello sfruttamento dei lavoratori migranti in agricoltura e per dare il suo contributo progettuale grazie ad una formula che ha già riunito comunità e stakeholder in Puglia, Calabria, Campania e Basilicata.

La Sicilia infatti è l’ultima tappa nelle cinque regioni del sud coinvolte nel programma Su.Pr.Eme. Italia (Sud protagonista nel superamento dell’emergenza in ambito di grave sfruttamento degli stranieri nelle cinque regioni del Sud) finanziato dalla Commissione Europea nell’ambito dei Fondi Amif con il partenariato del Ministero del Lavoro e Direzione generale Immigrazione, coadiuvato dalla Regione Puglia, partner coordinatore delle regioni, dall’Ispettorato del Lavoro e dal Consorzio Nazionale Nova.  A Palermo l’Agorà della condivisione si svolgerà nella cornice della Campagna Regionale “Diritti negli occhi” che coinvolgerà 400 alunni del capoluogo e numerose associazioni sul tema del contrasto al caporalato.

Un evento inserito nel Festival delle Letterature Migranti, alla sua ottava edizione, in programma nel capoluogo dal 12 al 16 ottobre Caporalato urbano e in agricoltura sarà il focus su cui si concentrerà l’Agorà, con un approccio di dialogo e confronto al fine di individuare interventi di riconoscimento ed emersione di prassi di lavoro irregolare e di facilitare azioni inclusive che si occupino delle 3 criticità più importanti: irregolarità dei contratti, disagio abitativo e trasporto. Un approccio partecipativo per favorire processi di sensibilizzazione, ma anche relazioni tra comunità attive grazie al racconto e allo scambio di esperienze.

Sarà Antonio Tommasi, dirigente della sezione Sicurezza del Cittadino, Politiche per le migrazioni e Antimafia Sociale della Regione Puglia a portare il saluto dell’ente nel confronto sul caporalato e nel corso delle attività. Alle quali saranno presenti le istituzioni locali e regionali, Tatiana Esposito del DG Immigrazione Ministero del Lavoro e delle politiche sociali, Michela Bongiorno Dirigente Ufficio Speciale Immigrazione della Regione Sicilia e Giampiero Losapio, Direttore del Consorzio Nova. Il Programma Su.Pr.Eme. Italia è finanziato nell’ambito dei fondi AMIF – Emergency Funds (AP2019) della Commissione Europea – DG Migration and Home Affairs. Il partenariato è guidato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali – Direzione Generale Immigrazione (Lead partner) coadiuvato dalla Regione Puglia (Coordinating Partner) insieme alle Regioni Basilicata, Calabria, Campania e Sicilia e l’Ispettorato Nazionale del Lavoro, l’Organizzazione Internazionale per le Migrazioni e Nova Consorzio Nazionale per l’innovazione sociale.

Promo