PNRR, 995 mila euro alla Regione Puglia per accessibilità digitale

76 Visite

La Giunta regionale ha
ratificato accordo con Agenzia per l’Italia digitale(AGID)  inerente il programma “Citizen
inclusion.Miglioramento dell’accessibilità dei servizi digitali”. Quest’ultimo
fa parte del Piano nazionale di ripresa e resilienza che destina 80.000.000,00
euro per la diffusione di strumenti e strategie condivise : da test di
usabilità a attività di comunicazione e disseminazione passando per lo sviluppo
di kit dedicati.

Il Cad(codice amministrazione digitale
italiano) in merito all’alfabetizzazione informatica dei cittadini pone in capo
alle Regioni la promozione di iniziative volte a favorire la diffusione della
cultura digitale con particolare riguardo ai minori e alle categorie a rischio
esclusione, anche per incentivare la creazione di competenze informatiche e
l’utilizzo dei servizi digitali delle Pubbliche amministrazioni.

In data 14 dicembre 2021 la Presidenza del
Consiglio dei Ministri stipula con AGID una convenzione per la realizzazione
della misura “Citizen inclusion” che si articola in questo modo:

 

-verifiche di accessibilità di siti web e app
di soggetti pubblici e privati

 

– programmi di diffusione della cultura di
accessibilità su scala nazionale mediante progetti di formazione e
comunicazione

 

-supporto specialistico e finanziamenti a 55
PA local target : Regioni e Città metropolitane e amministrazioni pubbliche
locali.

 

La Regione Puglia è stata individuata da
AGID quale una delle Pubbliche amministrazioni pilota per attuare il programma
“Citizen inclusion”.

 Nel
corso di diversi incontri tecnici AGID e Regione hanno condiviso il Piano
operativo con relativa pianificazione delle mansioni.

 Pertanto AGID, soggetto attuatore,  riconosce alla Regione , soggetto esecutore,
l’importo massimo di 920.000,00 euro, più 75 mila euro per realizzare progetti
di formazione destinati ai dipendenti delle pubbliche amministrazioni.

Obiettivo del finanziamento è di assicurare
che almeno il 50% delle tecnologie assistite, oggetto del fabbisogno della
Regione Puglia, venga messo a disposizione dei lavoratori con disabilità,
erogare formazione al territorio con focus specifici in tema di praticabilità,
ridurre del 50% il numero di errori su minimo due servizi digitali.

Le azioni esecutive del programma  dovranno essere portate a conclusione entro
il 30 aprile 2025.

 

NINO SANGERARDI

Promo