Ance Taranto: “serve patto per crescita della città”

79 Visite

«Ai nuovi parlamentari chiediamo un forte impegno per il territorio e il più ampio sostegno alle progettualità, da cui dipende il tanto atteso rilancio economico e sociale» e per questo «pensiamo a una specie di patto per Taranto nel quale riconoscersi, rappresentanti istituzionali territoriali e centrali, rappresentanze economiche e sociali, per remare tutti nella stessa direzione». È quanto chiede il presidente Ance Taranto, che si rivolge ai nuovi deputati e senatori, a cui «spetterà tenere salda e coesa la filiera interistituzionale, dal centro alla periferia, delle decisioni che impatteranno su Taranto, fare del dialogo e del confronto con le rappresentanze del territorio un tratto costante del mandato al fine di ascoltare e cogliere, con continuità, fabbisogni, aspettative e sollecitazioni».

«Le sfide per Taranto restano immutate: riqualificare infrastrutture e territorio, rigenerare la città, consolidare vecchie e nuove dinamiche di sviluppo, dare celere ed efficace attuazione ai processi di investimento programmati», evidenzia De Bartolomeo, che ritiene, in vista dell’arrivo dei fondi del Pnrr, di «contare sull’apporto di tutte le componenti del sistema territoriale, a partire dalle rappresentanze parlamentari che siamo certi non faranno mancare attenzioni e supporti».

Promo