‘Trust’, a Taranto 11 street artist di fama internazionale

98 Visite

Dall’11 ottobre al 13 novembre saranno a Taranto 11 street artist di fama internazionale per la terza edizione di T.R.U.St, il progetto di arte urbana avviato con successo nel 2020. L’iniziativa e’ stata presentata oggi nella biblioteca comunale “Acclavio“. Con questo progetto, ha sottolineato il sindaco Rinaldo Melucci, «abbiamo coltivato un’idea semplice e rivoluzionaria, ossia che l’arte può essere veicolo di rivalutazione e rigenerazione di qualsiasi area urbana. L’arte contemporanea, peraltro, è un veicolo di promozione eccezionale per le città e in particolare per Taranto, che ha già maturato una vocazione in tal senso. Anche quest’anno, quindi, abbiamo individuato come quartieri obiettivo Salinella e Paolo VI, insieme con il centro di Taranto».

Da Super A, alter ego dell’artista multidisciplinare olandese Stefan Thelen, considerato uno dei migliori street artist dei Paesi Bassi, che ripropone nelle sue opere i personaggi classici dei cartoni animati e della cultura pop “sbucciati” per rivelare il loro lato piu’ realistico e umano, a Vesod, uno degli artisti piu’ interessanti del panorama italiano capace di fondere in uno stile unico un’attitudine artistica innovativa e dinamica verso la materia muovendosi al contempo su piani astratti e figurativi.

Passando, e’ stato evidenziato, per le esplosioni psichedeliche dell’irlandese Aches, i mondi in transito, le forme in evoluzione dell’artista spagnola Anna Taratiel, arrivando allo stile suggestivo ed emozionale degli italiani Claudio Morne e di Etsom. Questi artisti saranno protagonisti della prima sessione dall’11 fino al 19 ottobre. Dal 4 al 13 novembre spazio alle geometrie, alle linee, al lavoro sul lettering e le finestre di Joys (Italia), la forza espressiva e la mission verso il racconto di temi sociali delle figure e dei volti di Jdl (Olanda), la delicatezza espressiva del corpo umano di Iota (Belgio), l’iperrealismo di Dadospuntocero (Spagna), il surrealismo di Alessandra Carloni (Italia). Il progetto T.R.U.St. e’ organizzato e coordinato dalle associazioni Rublanum e Mangrovie.

Promo