Scuola, a Taranto mostra fotografica per raccontare la propria terra

108 Visite

Descrivere la bellezza della propria terra, l’umanità che la anima e far conoscere frammenti di vita contemporanea tra i risvolti in una realtà ancora poco nota, come quella dei quartieri periferici di Taranto, Porta Napoli e Tamburi, che sono al centro di un progetto di rivalutazione sociale e culturale.

Con questo intento di responsabilità sociale, l’associazione AFO6 di Taranto, grazie alla collaborazione con Canon, ha coinvolto 19 studenti di Taranto e provincia, offrendo loro gli strumenti e le nozioni essenziali per realizzare un reportage fotografico che viene ufficialmente presentato oggi in occasione dell’inaugurazione della mostra finale dal titolo «Uno scatto oltre – Le interconnessioni che creano valore». Inserita all’interno del programma globale Canon Young People Program 2022, l’iniziativa ha visto impegnati i giovani storyteller che, equipaggiati con macchine fotografiche Canon e guidati da docenti d’eccellenza, hanno appreso le tecniche del mondo della comunicazione visiva e con occhio creativo sono andati alla scoperta della realtà che li circonda fissando le diverse sfumature e le emozioni personali nei loro scatti.

Le foto realizzate dagli studenti fanno parte della mostra finale che viene inaugurata oggi ufficialmente presso Spazioporto di Porta Napoli, l’hub multiculturale avviato dalla stessa Associazione AFO6 e che può essere visitata fino al 10 ottobre 2022. I temi trattati in questo percorso fotografico fanno parte degli obiettivi inseriti nell’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile delle Nazioni Unite: città e comunità sostenibili, consumo e produzione responsabili e lotta al cambiamento climatico. I tutor che hanno seguito i ragazzi in questo percorso sono di OneEvents, un collettivo tarantino nato dall’esperienza di tre fotografi e videomaker: Maurizio Greco, Cosimo Calabrese e Fabrizio Pastore. «L’associazione AFO6 è stato il partner ideale per portare il nostro Canon Young People Program nella città di Taranto e per ispirare così i giovani studenti tarantini attraverso la celebrazione della fotografia e del racconto visivo per narrare la storia, i cambiamenti sociali e la realtà che li circonda, utilizzando al meglio il potere e il linguaggio universale dell’imaging». Lo ha detto Paolo Tedeschi, Head of Communications and Sustainability di Canon Italia.

Mimmo Battista, project manager e Responsabile Commerciale dell’Associazione AF ha aggiunto: “Noi dell’Associazione AFO6 siamo convinti che nel mondo – nel Sud, e soprattutto nel nostro territorio – ci siano giovani che meritano opportunità di cambiamento e che aspettano le giuste occasioni per essere protagonisti del proprio futuro partendo dal luogo in cui vivono e che vogliono migliorare. Il programma Canon Young People è stato per gli studenti del nostro territorio un’occasione fondamentale per valorizzare la propria espressività attraverso la fotografia e di condivisione di emozioni e sogni tra giovani di differenti istituti scolastici».


Le scuole che hanno preso parte al progetto – Istituto Professionale di Stato F.S. Cabrini di Taranto, Istituto Superiore Liceo Artistico Calò di Grottaglie (Taranto), Istituto d’Istruzione Secondaria Superiore “Liside” di Taranto e Liceo delle Scienze Umane “Vittorino da Feltre” – il prossimo 5 ottobre 2022 incontreranno Fabio Mirulla, Canon Ambassador e fotografo matrimonialista di fama internazionale, per una lezione aperta a tutti gli studenti che ha lo scopo di testimoniare ai giovani come la fotografia possa essere fonte di ispirazione e come farne una professione. L’incontro prenderà in considerazioni vari aspetti che i ragazzi potranno cogliere come suggerimenti e consigli aiutandoli a riflettere sulle opportunità che la fotografia può rappresentare nel loro percorso di crescita personale.

Promo