Agricoltura, L’Abbate (IPF): 224 milioni di euro, di sostegni all’allevamento italiano

90 Visite

Per compensare gli imprenditori dei danni subiti a causa dell’incremento dei costi e della riduzione delle scorte dell’alimentazione animale generati dal conflitto in corso in Ucraina, il Ministero delle Politiche agricole ha provveduto allo stanziamento di oltre 224 milioni di euro. Gli aiuti sosterranno gli allevatori che perseguono l’obiettivo di adottare metodi di produzione rispettosi dell’ambiente e del clima, con particolare riferimento al benessere animale. Agea, l’agenzia per le erogazioni in agricoltura del Mipaaf, provvederà a erogare le risorse a disposizione entro il prossimo 30 settembre, parametrandole sulla base dei capi allevati”. Lo dichiara il deputato pugliese Giuseppe L’Abbate, esponente di “Insieme per il Futuro”.

 

“I primi 144,4 milioni di euro, frutto di un decreto Mipaaf, sono destinati ai produttori delle filiere di allevamento delle vacche da latte, delle bufale, delle vacche da carne e delle vacche a duplice attitudine – prosegue – In Conferenza Stato-Regioni, poi, è stata sancita l’intesa su ulteriori 80 milioni di euro per gli allevatori di suini, scrofe, vitelli, ovicaprini, conigli, galline ovaiole, tacchini, polli, bovini di razze autoctone”.

 

“L’obiettivo è dare ossigeno agli imprenditori agricoli colpiti da un eccessivo innalzamento dei costi di produzione, in primis l’aumento del prezzo dei mangimi” conclude L’Abbate.

Promo