Taranto: brutale aggressione in carcere

106 Visite

«Quanto accaduto oggi nel carcere di Taranto è da ritenersi di una gravità estrema».

Lo dichiara Pasquale Montesano, segretario aggiunto dell’Osapp, il sindacato della polizia penitenziaria commentando l’aggressione subita da due ispettori di polizia penitenziaria da un detenuto italiano che si trovava nel reparto osservazione psichiatrica del carcere di Taranto.

L’uomo – riferisce il sindacato – ha ferito uno dei due ispettori con con un punteruolo rudimentale che era riuscito a procurarsi. L’aggressore è «ben conosciuto in tutte le strutture pugliesi e le sue gesta sono ogni volta sempre più violente», continua Montesano aggiungendo che è stato «necessario l’intervento di altri operatori e colleghi che hanno evitato maggiori conseguenze e danni principalmente ai poliziotti che hanno dovuto fare ricorso alle cure sanitarie».

Promo