Taranto: investimenti nel settore della pesca e della mitilcoltura. Confcommercio presenta il progetto

100 Visite

Si chiama “Pesca Mari e Miti-Operatore per la Pesca, la Maricoltura e la Mitilicoltura” il progetto dedicato al mondo delle attività della pesca e mitilicoltura promosso dal Centro di assistenza tecnica di Confcommercio Taranto ‘Sistema Impresa S.C.ARL’. Il progetto di investimento, oggetto di candidatura al bando Feamp PO 2014-2020 Fondo Europeo per gli affari marittimi e la pesca – Misura 2.50 ‘si inserisce negli obiettivi aziendali di Sistema Impresa.

Alla presentazione del progetto, nella sede provinciale di Confcommercio, sono intervenuti l’assessore regionale alle Politiche agroalimentari e Pesca, Donato Pentassuglia, il vice sindaco di Taranto, Fabrizio Manzulli, il presidente provinciale di Confcommercio Leonardo Giangrande, il presidente della categoria Mitilicoltura e Pesca, Luciano Carriero.

L’iniziativa si basa su tre principali matrici di investimento: l’innovazione, la formazione e l’informazione. A fronte di tale necessità, il progetto prevede la realizzazione di uno studio di Life Cycle Assessment (LCA) sul settore dell’acquacoltura tarantina che si basa sull’analisi dell’intero ciclo di vita dei prodotti dell’acquacoltura e che determina l’impatto ambientale prodotto dall’attività sulla categoria ambientale Climate change.

Le attività innovative da attuare con il programma di investimento prevedono una formazione specifica per gli acquacoltori sulle tematiche ambientali e su quelle relative alla sicurezza, Infine, l’attività di informazione prevede azioni di collegamento (tavoli di confronto, brainstorming tematici, meeting) tra gli imprenditori del settore con partner specifici e istituzioni che operano nell’ambito della ricerca, della formazione professionale, dell’imprenditoria.

Promo