A Parigi all’Istituto Italiano di Cultura, opere provenienti da 7 musei pugliesi

63 Visite

L’Istituto Italiano di Cultura a Parigi, da martedì 5 luglio al 28 settembre 2022, ospiterà “Apulia. Myste’res des Pouilles entre terre, pierres et mer”, una mostra che vuole tracciare l’evoluzione dell’ambiente culturale e del paesaggio architettonico pugliese nei secoli, dalla Magna Grecia a oggi.

In esposizione opere d’arte, tesori archeologici e medioevali, fotografie d’autore e sculture contemporanee, provenienti da 7 musei pugliesi di Taranto, Bari, Bitonto, Canosa, Ruvo e Lecce; dai fotografi Gabriele Torsello (Kash), Domenico Fioriello, Paolo Azzella, Lorenzo Scaraggi, Nicola e Giorgio Amato; dagli artisti plastici Lino Sivilli e Francesco Schiavulli; da Giovanni Bozzi, maestro parietaro.

La produzione della mostra è affidata a Synergia Puglia, mentre la scenografia è di Lina Lopez.

«La nostra regione con le sue bellezze e il suo immenso patrimonio archeologico e artistico è da sempre molto amata in Francia – spiega Grazia Di Bari, consigliere delegato alle Politiche culturali– grazie a questa mostra, divisa in quattro sezioni, non solo i francesi, ma anche i tanti turisti che ogni giorno visitano Parigi potranno ammirare reperti archeologici, immagini delle nostre chiese rupestri, opere contemporanee, e approfondire tanti aspetti della nostra cultura».

Promo