Innovagro Plus, l’agricoltura pugliese incontra Grecia, Slovenia e Serbia

65 Visite

Il 20 giugno 2022 alle ore 15.00 si è svolto in modalità ibrida, sia in presenza che online, l’incontro per potenziali futuri beneficiari organizzato da CIA Puglia nell’ambito al progetto Innovagro Plus – Sviluppo di una rete innovativa per la promozione dell’estroversione delle aziende agroalimentari dell’Area Adriatico – Ionica PLUS.

All’incontro hanno partecipato tra gli stakeholder cinque associazioni di persona (Turismo Verde Puglia, AGIA – Associazione Giovani Imprenditori Agricoltori di Puglia, DIC – Donne in Campo di Puglia, CIA Salento e Associazione Tradizioni di San Severo), due associazioni dei produttori (APO – Associazione Provinciale degli Olivicoltori di Foggia e APOLI Bari), un hub del settore agroalimentare (Dare – Distretto Tecnologico Agroalimentare Regionale), tre gruppi di azione locale (GAL – Terre di Murgia, Nuovo Fior d’olivi e Valle d’Itria), cittadini e aziende agricole.

 

Durante l’incontro è intervenuto Danilo Lolatte (Direttore di CIA Puglia e Project Manager per il CIA del Progetto Innovagro) che ha portato i saluti istituzionali e ha presentato il progetto e le finalità di Adrion. A seguire, l’intervento del dott. Damiano Petruzzella che ha mostrato il l’innovativo modello di networking quadrupla elica  e parlato di alcune delle migliori strategie nel settore agroalimentare.

L’incontro si è concluso con la riproduzione del video realizzato da CIA Puglia nell’ambito del progetto, mostrato a Chania (GR) lo scorso 17 giugno in occasione del Kick-off  per l’assemblea generale del Network INNOVAGRO.

 

L’obiettivo principale del progetto INNOVAGRO PLUS, come proseguimento del progetto INNOVAGRO, è l’ulteriore promozione e capitalizzazione dei due risultati principali dell’iniziativa: Rete di Cooperazione Transnazionale INNOVAGRO, Centro virtuale per l’innovazione e l’imprenditorialità aziendale transnazionale  – Virtual Transnational Business Innovation & Entrepreneurship Center (VIBIEC), a livello nazionale/regionale/transnazionale massimizzandone l’efficacia.

Il partenariato è costituito da 9 partner da Grecia, Italia, Slovenia e Serbia; tre Istituti di ricerca e Università con una vasta esperienza in innovazione d’impresa e sviluppo rurale (Università Tecnica di Creta, E-Institute, Institute for Comprehensive Development Solutions, Università della Basilicata); due Camere (Camera di Commercio e Industria di Chania e Camera di Serbia) che rappresentano pienamente le PMI agroalimentari nei loro territori; una confederazione agricola (CIA Puglia), due autorità regionali/locali (Regione di Crete e Provincia di Potenza) e una rete (Rete della Camera di Commercio e Industria Insulare dell’UE).

Promo