Cibo. A Taranto sequestrati 500 chili di cozze

87 Visite

Erano pronti per la vendita i 200 chili di cozze, trovati dagli agenti di polizia e dal personale della Asl di Taranto in una pescheria di Massafra, che sono stati sequestrati perché privi di documentazione che ne attestasse la tracciabilità.

Il titolare dell’attività è stato sanzionato con 1.500 euro per violazione della norma che impone l’obbligo di predisporre un sistema di tracciabilità degli alimenti destinati alla produzione alimentare. In altre tre pescherie di Taranto sono stati trovati altri 300 chili di cozze in cattivo stato di conservazione. I titolari sono stati denunciati per presunto commercio di sostanze alimentari nocive e in cattivo stato di conservazione. 

Promo