Cassonetti rifiuti pieni a Taranto: ‘troppi mezzi in discarica’

94 Visite

Kyma Ambiente-Amiu, la società per l’igiene urbana di Taranto partecipata al cento per cento dal Comune, riscontra gravi problematiche nel conferimento dei rifiuti nell’impianto di riferimento a causa del sovraffollamento con altri mezzi che provengono da altri comuni pugliesiDi fatto, i camion carichi di rifiuti restano incolonnati per gran parte della giornata e non possono tornare per strada per lo svuotamento dei contenitori restanti.

«Ecco perché – spiega Kyma Ambiente diversi cassonetti posizionati per le strade cittadine sono pieni di rifiuti. Una situazione di disagio non a noi riconducibile». La società ha formalizzato una richiesta di incontro urgente alla direzione competente del Comune di Taranto e all’Ager (Agenzia della Regione Puglia per il servizio di gestione dei rifiuti).

«Avremmo voluto comunicare – sottolinea in una nota Giampiero Mancarelli, presidente di Kyma Ambiente, che ha effettuato un sopralluogo all’impianto di conferimento – la risoluzione della problematica, purtroppo non è così. E dopo diverse settimane, tutto questo è inconcepibile. Una realtà di stallo che va a danno dei cittadini di Taranto e dei nostri operatori. E’ un disagio non riconducibile a Kyma Ambiente e stiamo sollecitando chi di competenza a trovare una soluzione, perché il tempo passa e i disagi, gravi, restano», conclude il presidente.

Promo