L’associazione Genitori tarantini scrive al presidente Mattarella: «A Taranto bimbi malati per l’inquinamento»

55 Visite

«Presidente Sergio Mattarella, a Taranto anche i bambini si ammalano, soffrono e muoiono in percentuali di molto maggiori rispetto al resto dell’Italia. La causa è nota, secondo medici, scienziati, ricercatori: l’inquinamento prodotto da industrie confinanti con zone densamente abitate».

Così l’associazione Genitori tarantini in una lettera indirizzata al presidente della Repubblica, di cui LaPresse ha preso visione.

«In decine di relazioni scientifiche, da ultimo redatte anche dall’Oms (Organizzazione mondiale della sanità), si mette in rilievo come le bonifiche siano essenziali per scongiurare il protrarsi del danno sanitario alla popolazione, perché tutte le matrici ambientali sono gravemente compromesse, compresi acqua e suolo», ha scritto l’associazione che riunisce decine di genitori di Taranto, «per quanto riguarda l’inquinamento atmosferico, le stesse fabbriche sostengono di emettere veleni ben al di sotto dei limiti di legge, senza tener conto che questi limiti, fissati dalla politica, sono superiori anche di più del doppio rispetto a quelli dichiarati pericolosi per la salute dall’Oms e che le polveri emesse dalle cokerie si caricano di particelle di benzene, altamente cancerogeno, in occasione dei wind days e di malfunzionamenti degli impianti. A nulla serve pertanto dire che su base mensile o giornaliera i limiti sono rispettati».

Promo