Falsi incidenti stradali a Taranto: 10 ordinanze cautelari, coinvolti medici e avvocati

230 Visite

Dieci ordinanze cautelari nell’ambito dell’inchiesta chiamata ‘Venere’ relativa a falsi incidenti stradali a Taranto: tre indagati sono stati posti ai domiciliari, per uno è stato disposto l’obbligo di presentazione agli uffici della Pg e sei sono i provvedimenti di sospensione dalla professione per 12 mesi notificati ad avvocati e medici residenti nella provincia ionica.

Gli indagati sono accusati di associazione per delinquere finalizzata alla simulazione di falsi incidenti stradali e secondo quanto contestato avrebbero creato una rete allo scopo di ottenere gli indennizzi delle compagnie di assicurazione attraverso la falsificazione, l’alterazione e la pre costituzione di documenti sanitari. Le ordinanze sono state eseguite dalla polizia di Stato assieme agli agenti del compartimento della stradale per la Puglia.

Promo