Ex Ilva: consigliere Pd Puglia, ritardi su corsi di formazione

138 Visite

“Una vasta platea di lavoratori attende ancora che partano i corsi di formazione ed aggiornamento, pur essendo stato rifinanziato da tempo il bando regionale relativo con 10 milioni di euro”.

Lo afferma il consigliere regionale del Partito democratico, Michele Mazzarano, richiamando l’attenzione della Giunta regionale su “una questione – evidenzia – che va avanti da oltre tre anni, da quando, nell’autunno del 2018, ArcelorMittal ha assunto la gestione dell’acciaieria tarantina facendo una lista di coloro che, in base a determinati criteri, sarebbero rientrati tra i dipendenti diretti della stessa multinazionale franco-indiana”.

Sono beneficiari dei corsi i circa 1.500 lavoratori rimasti alle dipendenze dell’Ilva in As posti in cassa integrazione straordinaria e gli altri lavoratori attualmente collocati in Cigs a zero ore del Bacino di Area Complessa di Taranto.

E’ indispensabile – prosegue Mazzarano fornire strumenti, conoscenze e competenze, proprio attraverso il prezioso strumento della formazione, a coloro che al momento sono fermi, ma che devono essere messi in condizione di ripensare la loro attività professionale“.

Il consigliere fa presente, infine, che “proprio i lavoratori ex Ilva in Amministrazione Straordinaria dovrebbero essere impiegati negli interventi di bonifica e riqualificazione del territorio jonico, una volta superato lo scoglio rappresentato dall’art. 21 del Milleproroghe, che ha distratto le risorse previste per le bonifiche su interventi interni alla fabbrica“.

Promo