Ex Ilva: Camera di Commercio Taranto, ok a decarbonizzazione ma tutelare lavoro

175 Visite

La decarbonizzazione è necessaria, ma è essenziale salvaguardare l’occupazione. E’ Interesse di tutti noi“. Lo afferma il commissario straordinario della Camera di Commercio di Taranto, Gianfranco Chiarelli, in una lettera indirizzata agli associati in cui si sofferma sulle vicende dello stabilimento siderurgico ex Ilva.

Puntualizza inoltre che l’ente camerale, “come casa delle imprese di questo territorio intende proporsi quale facilitatore di un nuovo percorso che veda tutti gli stakeholder coinvolti per procedere nella stessa direzione, nell’interesse di istanze che richiedono e meritano attenzione, rispetto e sostegno“.

Secondo Chiarelli, “è fuor di dubbio che la decarbonizzazione dell’Ilva debba essere al centro dell’agenda, nessuno può contestarlo. Quello che fa la differenza, però, è il modo in cui questo avviene e il sacrificio richiesto a questo territorio già profondamente provato e debilitato“. Non è possibile, aggiunge, “immaginare una transizione ecologica che non tenga conto anche dei conseguenti impatti sociali e occupazionali. Ambiente, salute e lavoro devono essere considerati in un unico progetto, capace di salvaguardarli in una visione di lungo periodo, che pensi ai nostri figli, ai nostri nipoti e alle generazioni future“.

Taranto, spiega infine Chiarelli, rappresenta “il contesto perfetto dove dare prova del fatto che soddisfare tutte queste necessità non solo si deve, ma è possibile, attraverso la cooperazione di tutti gli stakeholder interessati, il coordinamento e la collaborazione tra le istituzioni, chiave di volta per cambiare il futuro della città e farla diventare un esempio internazionale per rigenerazione urbana, economica e sociale“. 

Promo