Mafia: Messina, “Non denunciare è complicità, tolleranza zero”

140 Visite

“Non denunciare rasenta la complicità” e in proposito “non avremo nessuna tolleranza”. Lo ha dichiarato oggi a Taranto il direttore centrale dell’anticrimine della Polizia di Stato, prefetto Francesco Messina, a proposito dell’operazione con 38 arresti per mafia e del fatto che nessuna vittima delle estorsioni abbia mai denunciato nulla. Secondo Messina, “bisogna accompagnare la fase repressiva con un miglioramento sociale e culturale. Non possiamo aspettare la denuncia. E questo dato riguarda tutta la realtà italiana. Ma saremmo contenti se ci fosse una maggiore diffusione di fiducia perchè i risultati la questura di Taranto li dà”.

Messina ha poi commentato quanto accaduto il 22 gennaio con una ex guardia giurata che ha sparato una decina di colpi calibro 9 in strada verso due poliziotti che si accingevano a controllarlo dopo una segnalazione e lo ha definito “un episodio di estrema gravità” verso il quale però “c’è stata una risposta immediata ed efficacissima. Il meccanismo di repressione ha risposto in modo rapido e veloce – ha concluso Messina – e a Taranto la sicurezza è gestita con efficacia da persone che sanno quali misure intraprendere”.

Promo