Agenti feriti a Taranto: ex capo Digos dedica a loro chiavi Bari

139 Visite

 “Dedico questo riconoscimento a Biagio e Angelo”, i due poliziotti feriti sabato scorso a Taranto, “e a tutti gli uomini della Polizia che sono in strada tutti i giorni, di giorno e di notte, per garantire la sicurezza di tutti”. Lo ha detto Michele De Tullio, dirigente della Polizia di Stato attualmente vicario alla Questura di Taranto, che oggi ha ricevuto dal sindaco di Bari Antonio Decaro le chiavi della città, dove per dieci anni è stato capo della Digos.

“Questo riconoscimento – ha detto Michele De Tullio – premia tanto lavoro fatto, tanti sacrifici. Sono orgoglioso da barese doc e soprattutto lo vedo non come un riconoscimento a ma, ma alla Polizia di Stato che con i suoi uomini è in strada tutti i giorni e tutte le notti pagando a volta di persona le conseguenze del suo impegno a tutela della sicurezza delle comunità. De Tullio, ricordando il ruolo della Digos nelle indagini anti-terrorismo e nella gestione delle manifestazioni di piazza, ha evidenziato la “presenza attenta dei poliziotti in strada, dove manifesta spesso gente disperata, chi ha perso il lavoro, la casa e ha rivendicazioni legittime. Il nostro spirito deve essere consentire queste manifestazioni controllando estremismi e violenza”.


“Oggi la città
 di Bari – ha detto Decaroha voluto ringraziare Michele De Tullio che per dieci anni è stato il capo della Digos, seguendo con grande determinazione e professionalità tante situazioni legate alla sicurezza, dalle manifestazioni all’organizzazione di grandi eventi che hanno portato Bari sul palco scenico internazionale, penso al G7 alla preghiera del Papa con i popoli del Mediterraneo”. La consegna delle chiavi è avvenuta alla presenza del questore di Bari Giuseppe Bisogno e della prefetta Antonella Bellomo.

Promo