Ex-Ilva. Turco (M5s): “la decarbonizzazione da sola non basta”

140 Visite

L’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) ha pubblicato lo studio commissionato dalla regione Puglia in merito ai danni causati dall’ex Ilva al territorio di Taranto.

“Lo studio condotto dall’Oms sugli effetti dell’inquinamento industriale sul territorio di Taranto, commissionato nel 2019 dalla regione Puglia e presentato ieri da Francesca Racioppi, direttrice Centro europeo per l’ambiente e la salute dell’Organizzazione mondiale della sanità, e da Marco Martuzzi, direttore del dipartimento Ambiente dell’Istituto superiore di sanità, alla presenza del presidente Michele Emiliano, dimostra in maniera inequivocabile l’esistenza di un misurabile danno alla salute dei cittadini di Taranto prodotto dall’attività industriale. Si calcola tale danno in circa 270 morti premature nel decennio ante 2010, con un range fino a 430 decessi evitabili. Sono dati inaccettabili che inducono ad un cambio immediato di paradigma”, osserva in una nota il senatore Mario Turco, vicepresidente M5s, depositario in Senato del disegno di legge sulla Viias (Valutazione integrata di impatto ambientale e sanitario).

Promo