Covid. Coldiretti: “speso un milione per test e mascherine”

119 Visite

“Costi stellari in campagna dove in due mesi, per la diffusione della variante Omicron del Covid, gli agricoltori in Puglia hanno speso oltre 1 milione di euro in mascherine e tamponi per mettere in sicurezza gli oltre 100mila operai agricoli impegnati nelle campagne”. È quanto denuncia Coldiretti Puglia, evidenziando i costi che le imprese agricole sostengono sia per arginare il contagio da coronavirus sia per i rincari energetici.

“In questo momento di incertezza per la brusca risalita dei casi di infezione, è enorme lo sforzo delle imprese agricole per assicurare sicurezza nelle oltre 100mila aziende agricole, nelle stalle e in più di 5mila imprese di lavorazione alimentare, dove non si è peraltro mai smesso di lavorare per garantire le forniture alimentari alla popolazione”, dice il presidente di Coldiretti Puglia, Savino Muraglia.

“Si tratta di uno sforzo necessario a garantire sicurezza che va riconosciuto e sostenuto – continua Muraglia -. L’emergenza ha fatto emergere una consapevolezza diffusa sul valore strategico rappresentato dal cibo e sulle necessarie garanzie di qualità e sicurezza in Puglia, che può contare su una risorsa da primato mondiale, ma si deve investire per superare le fragilità presenti, difendere la sovranità alimentare e ridurre la dipendenza dall’estero per l’approvvigionamento in un momento di grandi tensioni internazionali”.

Promo