Foggia. Fi Puglia: pugno duro dello Stato con intervento di Lamorgese

88 Visite

“Altri due attentati contro alcune attività commerciali del foggiano: con i due ordigni fatti esplodere la scorsa notte a San Severo, sale a sei il numero di episodi criminosi che feriscono la comunità di Capitanata dall’inizio dell’anno. Per questo, chiediamo al ministro dell’Interno Lamorgese un intervento deciso e indifferibile: la situazione nel territorio è ormai tesissima e urge il pugno duro dello Stato”.

Lo dicono il commissario di Forza Italia in Puglia, l’onorevole Mauro D’Attis, e il vice commissario, il senatore Dario Damiani, con riferimento alle due bombe fate esplodere a San Severo (Foggia), nella notte, davanti agli ingressi di altrettante attività commerciali.

“Gli esercenti, i titolari di attività e tutti i cittadini vivono con estrema preoccupazione quanto sta accadendo e ce lo riferiscono i nostri dirigenti, il nostro capogruppo in Consiglio comunale di San Severo, Rosa Caposiena, assieme al consigliere regionale Giandiego Gatta e al coordinatore provinciale di FI, Raffaele Di Mauro”, proseguono.

“Dell’allarme sociale che investe il territorio abbiamo già interessato il nostro sottosegretario alla Giustizia Sisto e in passato avevamo chiesto una seduta del Comitato Nazionale per l’ordine e la sicurezza straordinaria a Foggia. Un’istanza che riformuliamo oggi al ministro perché la criminalità sta alzando il tiro e lo Stato deve far sentire la sua forza e la sua presenza a sostegno della legalità”, concludono.

Promo