Giovani Puglia, al via l’agenda lavoro 2021-2027: “Occasione per uscire da crisi”

133 Visite

Dalla crisi alla ricostruzione attraverso il dialogo con i territori e investendo fortemente sulla formazione connessa all’inclusione e all’orientamento specialmente dei giovani. È questo il percorso dettato dall’Agenda per il Lavoro 2021-2027, intrapreso dalla Regione Puglia attraverso una serie di incontri con l’obiettivo di portare alla definizione di progetti di allineamento tra domanda e offerta di lavoro, per gestire al meglio i problemi legati all’occupazione e ridurre le diseguaglianze economiche e sociali.

Un progetto ambizioso che vorrebbe costruire nuovi orizzonti generativi: “È un percorso innovativo di partecipazione e di dialogo nella costruzione di Agenda del Lavoro che ha trovato un riscontro importante nei territori, libero dalla retorica che vuole costruire sulla conoscenza e non sulla persuasione. – ha spiegato all’agenzia Italpress l’assessore al Lavoro, alla Formazione e all’Istruzione della Regione Puglia, Sebastiano LeoStiamo vivendo un tempo dettato dalla riprogrammazione scaturita dalla condizione sociale, dettato da necessità specifiche richieste dal mondo del lavoro ma anche da una società mutilata da una pandemia che non ha ancora trovato una fine”.

L’obiettivo, dunque, è quello di coltivare le menti pugliesi e accompagnarle verso la specializzazione più adatta per ciascuno, ottimizzando i tempi della formazione e rendendo più organica la ricerca del lavoro: “Oggi più che mai – ha rimarcato Leo – dobbiamo trovare le competenze specifiche che diano risposte concrete al mondo del lavoro ma anche ai giovani che si formano, che seguono percorsi di istruzione, dare loro la possibilità di trovare il giusto orientamento, le indicazioni per avere un accesso immediato al lavoro. Dobbiamo avere la capacità di guardare al mondiale senza mai tralasciare il locale, di spingere le eccellenze senza abbandonare la normalità e le fragilità, creare percorsi sempre più inclusivi partendo dal presupposto che una povertà non è un limite per se stessa ma una sconfitta per la società. Offrendo un accesso migliore alla formazione e alle opportunità professionali, il progetto della Regione Puglia si pone l’obiettivo parallelo di provare a colmare le disuguaglianze sociali e di genere e ovviamente facilitare l’ingresso dei giovani nel mondo del lavoro”.

Promo