Polizia sequestra a Taranto 2,5 quintali di ‘botti’ illegali

99 Visite

 Due quintali e mezzo di ‘botti’ illegali sono stati sequestrati dalla Polizia a Taranto. In pieno centro, sul lungomare Vittorio Emanuele, un 32enne aveva avviato la vendita di fuochi d’artificio il cui commercio è consentito solo ai negozi autorizzati. A scoprirlo sono stati gli agenti della sezione Falchi della squadra mobile che in un locale attiguo all’abitazione del 32enne hanno recuperato e sequestrato l’ingente quantitativo di artifici pirotecnici che verranno distrutti dal personale specializzato del Nucleo Artificieri. Il 32enne e’ stato denunciato per commercio illegale di materiale esplodente di genere vietato.

Promo