Tav: Corte Conti, via libera al prestito Bei per Napoli-Bari

87 Visite

Via libera dell’Ufficio di controllo di legittimità sugli atti del Mef della Corte dei conti al contratto di prestito sottoscritto in data 26 novembre 2021, tra la Repubblica Italiana che agisce attraverso il ministero dell’Economia e delle Finanze – Dipartimento del Tesoro e la Banca Europea per gli investimenti (Bei) per il finanziamento del fabbisogno finanziario del progetto ‘Rfi high speed rail Napoli-Bari’. La Corte dei conti ha registrato, in data 22 dicembre 2021, il decreto che approva il contratto di prestito che lo Stato ha chiesto alla Bei (prima tranche di erogazione prestito 800 ml di euro, per un finanziamento totale di 2 mld di euro) per i lavori da effettuarsi sulla linea Napoli-Bari, consistenti, fra l’altro, in potenziamento, raddoppio del binario, incremento della velocità (200KM/h) per la modernizzazione di quella tratta ferroviaria.

Promo