Taranto, truffa ai danni della Asl: in due sospesi per otto mesi

105 Visite

Avrebbero truffato la Asl di Taranto che avrebbe rimborsato farmaci mai richiesti né consegnati. Per questo, il titolare di una farmacia e un medico della continuità assistenziale sono stati raggiunti da una misura interdittiva per otto mesi perché accusati in concorso di truffa continuata e aggravata. Le indagini dei carabinieri del Nas coordinati dalla procura ionica, sono iniziate dopo il sequestro nella farmacia di medicinali senza fustella ovvero privi del bollino a lettura ottica. Per i militari la truffa, che ammonta a quasi novemila euro, si sarebbe basata su prescrizioni false. Sono otto i medici di Medicina generale indagati per falso. Le prescrizioni sarebbero state redatte dal medico colpito dalla misura interdittiva anche quando non era in servizio senza l’annotazione sul registro ambulatoriale. La farmacista invece, avrebbe lasciato i medicinali senza fustella in farmacia senza consegnarli ma richiedendo il rimborso alla Asl.

Promo