Lavoro. Bruno (Pd): troppi morti in Puglia, convocare Inail

114 Visite

“La Puglia è in zona rossa, non quella del Covid ma quella, non meno drammatica, dei morti sul lavoro. Con 67 persone uccise dalla scarsa sicurezza sul proprio posto di impiego, la Puglia è tra le Regioni italiane con il maggior numero di ‘morti bianche’ in tutto il 2021”.

Per questo motivo “chiederò nelle prossime ore al presidente della commissione Sviluppo Economico di convocare in audizione Inail e sindacati per valutare lo stato della sicurezza sul lavoro in Puglia e le strategie da intraprendere per arginare questa piaga”.

Lo annuncia il presidente della Protezione civile pugliese e consigliere regionale del Pd, Maurizio Bruno. “Tutto il 2021 – aggiunge – è stato un anno in rosso. Anzi nero. Nei soli primi 10 mesi dell’anno i morti sul lavoro registrati in tutto il Paese sono stati più di 1.000. Per la precisione 1.017. Non è un andamento da Paese civile. La produzione non può venire prima della sicurezza, della vita umana. Tutto questo non è più tollerabile”.

Promo