Taranto: D’Attis (FI), Carfagna sblocca cantiere navale, Turco preferisce acquario?

124 Visite

“Sono francamente incomprensibili le parole dell’ex sottosegretario Mario Turco rispetto alla possibile riprogrammazione di risorse del Cis Taranto: tra il progetto funambolico e campato in aria di un acquario e la possibilità di creare un cantiere navale che darà lavoro ad almeno 200 persone, l’ex sottosegretario preferisce l’acquario?”. Così il deputato di Forza Italia Mauro D’Attis, commissario azzurro in Puglia. “Noi siamo invece convinti – continua – che il ministro Carfagna abbia scelto la via più seria e opportuna per Taranto e la Puglia: cancellare un progetto senza capo né coda e finanziare invece la bonifica dell’ex Area Yard Belleli, che consentirà a un grande gruppo internazionale di scegliere Taranto e non una località estera per la costruzione dei suoi yacht, pur con le riserve che abbiamo espresso circa la partecipazione cinese al capitale sociale. Turco dovrebbe semmai spiegare perché lui, al governo con Conte, diede tanto fiato alle trombe per annunciare il contratto di sviluppo con Ferretti ma non individuò le risorse necessarie. E, ancora, dovrebbe spiegare come mai, da responsabile uscente del Cis Taranto – conclude D’Attis -, non si degnò nemmeno di partecipare al passaggio di consegne con il subentrante ministro Carfagna, mandando all’incontro un funzionario”.

Promo