Taranto, Boccia: “Vinceremo ancora con Melucci e contro le destre”

168 Visite

“Non saranno più accettati blitz di alleati contro il Pd e il centrosinistra, a Taranto come in tutta la Puglia”. Così l’ex Ministro per gli Affari regionali, Francesco Boccia, in un’intervista a Repubblica Bari. Il responsabile Regioni e Enti locali della Segreteria nazionale PD è “tornato nel capoluogo ionico per sostenere la ricandidatura alle prossime amministrative di Rinaldo Melucci, sindaco costretto alle dimissioni in seguito al tradimento delle liste civiche”, ovvero – si legge – la sfiducia votata anche da esponenti dei Popolari e vicini a Con che in consiglio regionale sostengono il governo di centrosinistra guidato da Michele Emiliano.

“Ora contro questi sgambetti, la risposta del Pd sarà dura – dice ancora Boccia – sono tornato a Taranto perché voglio ribadire un concetto: Melucci sarà il nostro candidato alle amministrative della prossima primavera e non consentiremo nessun giochino sulla pelle del Pd. Se qualcuno pensa di utilizzare la posizione di maggioranza in Regione per fare un’operazione vigliacca come quella fatta a Taranto scoprirà quanto è duro il Pd. In quell’operazione c’era anche Massimo Stellato, consigliere regionale e comunale a Taranto, tra i 17 firmatari per lo scioglimento del consiglio comunale tarantino. I Popolari devono decidere se le persone che li hanno rappresentati a Taranto li rappresentano ancora. Per quanto mi riguarda, Stellato non è più un interlocutore politico. Chi ha mandato a casa Melucci è un nostro avversario e non farà più alleanze con noi a Taranto. Non abbiamo ricostruito il centrosinistra largo per lasciare spazio a cacicchi e ad accordicchi di basso livello”.

Promo